Native advertising: le playlist di Medici senza Frontiere

palylist di medici senza frontiere

Spotify e le playlist di Medici Senza Frontiere: una bellissima campagna di native advertising che fa pensare a Italo calvino.

La sezione ceca di Medici Senza Frontiere ha deciso di usare uno strumento potentissimo per raggiungere un doppio obiettivo: aumentare la brand awarness, in modo che sempre più persone conoscano l’associazione e la sua mission e ne comprendano l’importanza, e chiedere un sostegno economico attraverso la diffusione di playlist dedicate su Spotify.

Un esempio intelligente di Native Advertising, la nuova frontiera della comunicazione pubblicitaria. Un annuncio native è creato ad hoc per integrarsi perfettamente con il contesto in cui è ambientato.ed è frutto di un cambiamento epocale di prospettiva: l’approccio non è più a un consumatore passivo, ma alla relazione con un potenziale cliente, magari un futuro ambassador. La filosofia è passata da “cosa posso venderti” a “come posso aiutarti”, privilegiando contenuti graditi al target al punto che voglia non soltanto conoscerli, ma condividerli e metterli in circolo.

Così Medici Senza Frontiere ha voluto creare delle playlist per il suo target, qualcosa che accompagnasse la sua giornata, che  gli facesse piacere ascoltare, ma anche un pretesto per invitarlo a riflettere e, soprattutto, un’idea vincente per spingerlo a parlarne ad altre persone: le playlist infatti hanno una struttura particolare. Non sono un elenco casuale di canzoni: i titoli, letti di seguito, raccontano cosa fa Medici Senza Frontiere rivolgendosi direttamente al target, un po’ come accadeva leggendo l’indice del meraviglioso Se una notte d’inverno un viaggiatore.

Rock, Mix, Reggae, Electronic, Pop e Hip Hop diventano sei belle occasioni per lanciare un messaggio.

Advertising Agency: Young and Rubicam, Prague, Czech Republic
Managing Director: Tomas Dvorak
Executive Creative Director: Tereza Svěráková
Copywriter: Santiago Cosme
Head of Art: Atila Martins
Web Programmer: Martin Stastny
Animation: Telegram Films
Intern Copywriter: Delio Augusto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *